accompagnatore per signore

Il mio primo incontro con te

Daniela ,una cliente, racconta il suo primo appuntamento con un accompagnatore per donne.

Per molto tempo ho pensato di incontrare un accompagnatore per donne. Non so dire se si trattasse di un bisogno, una fantasia o una semplice curiosità. Il mio lavoro richiede lunghi e frequenti viaggi. Ed è proprio in questi momenti che, sballottata da un posto all’altro, mi sento sola e ho bisogno di avere a fianco un partner maschile che possa accompagnarmi mentre mi fa sentire bella e desiderata allo stesso tempo. Quindi, di fronte ad un viaggio che si preannunciava particolarmente lungo e impegnativo, decisi di non sentirmi più sola e di coinvolgere un accompagnatore per donne professionista. Ho prenotato un appuntamento e ho iniziato il mio viaggio.

Appena arrivata, non mi ci volle molto per notarlo: alto e bello come il sole, due profondi occhi azzurri e una rosa rossa in mano che mi stavano aspettando. Un po’ di imbarazzo iniziale, superato brillantemente grazie a lui che mi ha subito messa a mio agio. Abbiamo raggiunto il bar più vicino. Il mio accompagnatore per donne si è rivelato subito un ottimo conversatore, intrattenendomi con la sua dolce e suadente voce mentre flirtava con me tutto il tempo. Gentiluomo, cortese, si è subito fatto carico della mia valigia e si è assicurato che fossi comoda. Siamo saliti in camera, ho fatto una doccia calda e insieme abbiamo scelto il vestito per la serata che lui aveva organizzato solo per me. Era una notte fredda e ricordo che mi avvolse il cappotto intorno, mi sono sentita a mio agio. Subito mi prese per mano, come fosse la cosa più naturale del mondo. E’ stato come avere una guida calda e rassicurante al mio fianco. Mentre i suoi occhi azzurri non si staccavano un attimo da me, mentre tutto in lui traspariva una sincera preoccupazione che fossi a mio agio e coccolata. Mi sentivo così bene.

Trascorsa la serata, abbiamo deciso di rientrare e mentre tornavamo indietro, allungava continuamente la mano per accarezzare lentamente la mia. Le sue mani hanno funzionato magicamente su di me. Potevo sentire il suo tocco lungo la mia schiena, come un brivido incessante e piccole scariche elettriche. Ed è stato li, in quel momento che ci siamo baciati. Era una fredda fuori ma è stato come avere una guida calda e rassicurante al mio fianco.

Vostra affezionata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro − 1 =